Home > Argomenti vari > Don’t lie

Don’t lie

E’ da qualche mese che covava lì, ogni tanto spuntava nella mia mente, ma non riuscivo a darle troppa attenzione, ma da due settimane – a causa di alcuni eventi successi e dell’intenso ascolto che faccio delle persone in questo periodo – è ormai costante in me l’attenzione ad un tema: le bugie.

Era già latente, tanto che ho insistito che il campeggio con i ragazzi di prima media fosse fatto su Pinocchio, perchè se alle elementari si dicono ogni tanto delle bugie, mi pare che in media ci sia ancora un orientamente esistenziale al dire/fare la verità. Ma con le medie cambia tutto, c’è proprio chi inizia a impostare la sua vita sulle bugie e nei tornanti della vita, nei vari inizi questo orientamento si rischia di approfondire (terza superiore, inizio università, inizio lavoro, inizio storia seria ecc.).

Ma da due settimane è ormai un’attenzione costante: quante bugie diciamo! Perchè le diciamo? Perchè dal dirle passiamo poi a farne anche un orientamento di vita, la nostra vita diventa bugia? C’è una medicina per guarire? Come prevenire?

Sono andato a rileggermi il testo di una bella canzone dei Black Eyed Peas, dal testo “Don’t lie”, cioè appunto “non mentire” (http://www.traduzionecanzone.it/testo-tradotto/canzone_dont-lie_black-eyed-peas.asp?id=6954&testo%20canzone%20di=Black%20Eyed%20Peas). Il buon Will canta “ho mentito e ho ingannato e ho mentito un po’ di più. Ma dopo averlo fatto non so per che cosa l’ho fatto. Ammetto che sono stato un po’ immaturo”. Penso anzitutto che si dicano bugie perchè non si voglia affrontare la realtà, non si ha voglia di calarsi nell’esistenza, si ha paura di faticare o di chissà che cos’altro, si ha paura di andare avanti, di maturare, di affrontare nuove esperienze senza tralasciare le vecchie, non si cerca di trovare una continuità tra le due ma o le si vive in parallelo o leggendo una alla luce dell’altra … ed ecco le bugie, che diciamo per non star male, ma alla fine fanno stare peggio di prima, che diciamo per entrare da “vincenti” nel nuovo mondo, ma che alla fine ci fanno perdere nuovo e vecchio mondo. Tanto che Apl e Fergie canticchiano “E mento e mento e mento e mento. Ed ora le nostre emozioni si sono prosciugate”. Diciamo le bugie perchè ci fanno sentire subito più vivi, ma alla fine prosciugano ogni nostro sentimento e anche la percezione di noi stessi, tanto che la canzone conclude “E mento e mento e mento fino al limite
E non so perché (e mento e mento fino a non sapere chi sono”. E quanto altro si potrebbe dire …

Come prevenire? Beh, a me sembra che anzitutto si debba desiderare e cercare continuamente la verità, senza stancarsi mai e ogni volta che diciamo una bugia trovare il modo di compensarla con un sovrappiù di verità. Come uscirne? Qui siamo in campo minato, perchè le bugie annichilano lentamente la volontà. Oltre a ciò che ho detto prima mi pare che la prima cosa sia la vita comunitaria intensa, guai a star da soli in questi casi, perchè abbiamo bisogno dei feedback di chi ci sta vicino per reiniziare a camminare e poi trovare il modo di sanare le bugie dette, ripartendo dal fare la verità e a ricostruire le cose su di essa, anche se ci fa male, ma è l’unico modo per reiniziare. I cristiani hanno poi l’incredibile aiuto della grazia che agisce nella preghiera, nella contemplazione delle piaghe del crocifisso e nei sacramenti come medicina dell’anima.

Perciò caro internauta: non dire bugie e aiuta chi ti è vicino a non dirle: sopportale, ma non accetarle mai. Ciaooooooo

  1. Lory
    12 Settembre 2012 a 12:07 | #1

    E bravo Gabriello…

  2. giada
    13 Settembre 2012 a 15:53 | #2

    be x l’ultima frase non è esattamente giusta, ogni tanto si dicono!!

  3. 2 Ottobre 2012 a 19:54 | #3

    bell’argomento… le bugie… conosco molte persone bugiarde, ma bugiarde forte…. magari sarà per un senso di insicurezza… boh… sicuramente è uno spunto per riflettere…. grazie gacio!

Codice di sicurezza: